POMPE DI CALORE-SMARTGRID

SMARTGRID E FOTOVOLTAICO

Le reti di distribuzione dell’energia elettrica si trovano oggi ad affrontare problemi per cui non sono state previste.

Oggi i consumi elettrici presentano una forte variabilità nell’arco di poche ore e una distribuzione giornaliera differente rispetto agli anni in cui sono state progettate le reti.

Inoltre, il forte sviluppo dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili a forte variabilità (eolico, solare fotovoltaico) immette in rete grandi quantità di potenza in maniera indipendente dal consumo.

Questi fenomeni destabilizzano le reti elettriche creando problemi non indifferenti.

Per affrontare l’instabilità delle reti è necessario poter variare rapidamente i carichi e la disponibilità di potenza su una gran quantità di nodi, e poter distribuire velocemente la potenza disponibile dove serve.

Questo nuovo tipo rete e di gestione prende il nome di SmartGrid.

I dispositivi SmartGrid integrano funzioni che permettono il loro spegnimento o la loro accensione su comando del fornitore di corrente elettrica, attraverso un contatto disponibile sul contatore elettrico.

Le pompe di calore Ochsner dispongono già oggi delle funzioni SmartGrid.

Attraverso un modulo ausiliario per le pompe di calore da riscaldamento/raffrescamento, viene simulata un utenza comandabile da contatto esterno (contatore) che permette di alzare (o abbassare in raffrescamento estivo) il setpoint di temperatura. Questo costringe la pompa di calore ad accumulare acqua calda o refrigerata nell’accumulo inerziale, pronta per l’utilizzo quando l’utenza lo richiede.

Oppure, è possibile bloccare il funzionamento della pompa di calore con l’apertura di un contatto apposito (EVU).

Entrambe queste funzioni sono disponibili direttamente anche nelle pompe di calore per acqua calda che utilizzano la regolazione Tiptronic Plus (Europa 323DK, Mini IWP, Mini EWP).

La prima funzione permette anche di sfruttare al meglio l’eventuale impianto Fotovoltaico, massimizzando la quota di autoconsumo dell’energia elettrica prodotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.